fbpx

Terza parte della piccola e non esaustiva lista di consigli per aumentare le vendite all’interno della propria tabaccheria. Maturata osservando il lavoro di decine di clienti che sono riusciti ad aumentare le vendite della propria tabaccheria (aggi a parte).

Tante cose magari a VOI sembreranno ovvie. Ma un’insieme di ovvietà costruisce una strategia commerciale potente ed efficacie.

Consiglio n°3 – Cosa vendere

La vostra tabaccheria si trova sicuramente in un di queste categorie:

  • in un piccolo paese di provincia
  • in un centro storico o in un’attività di interesse storico o turistico
  • in una grossa città (capoluogo di regione o di provincia)

Premesso che tutte queste categorie hanno dei pro e dei contro, è utile capire chi è il tipo di cliente con cui dovete relazionarvi e comportarsi di conseguenza.

 

1 – Piccolo paese di provincia

Paradossalmente, questo tipo di attività presenta molti vantaggi. Chi vive in un piccolo paese ha difficoltà a recarsi nei grossi centri commerciali per acquistare beni quotidiani di consumo. Gli risulta molto più comodo recarsi nel tabaccaio sotto casa.

Consiglio perciò di vendere oltre ai classici tabacchi, gratta e vinci e servizi anche:

  • piccola cosmesi: schiume da barba, deodoranti, lamette da barba, assorbenti
  • cartoleria: quadernoni e quaderni, penne varie, gomme, block notes
  • piccole attrezzature per fai da te: tasselli, chiodi, lampadine

prosegue

 

Non puoi vedere questi contenuti perchè non sei ancora registrato. Registrati gratuitamente

 

Leggi il resto della storia scaricando la nostra GUIDA GRATUITA

Iscriviti nella nostra Area Clienti e scarica gratuitamente le nostre guide

 

Post correlati