fbpx

Terza parte della piccola e non esaustiva lista di consigli per aumentare le vendite all’interno della propria tabaccheria. Maturata osservando il lavoro di decine di clienti che sono riusciti ad aumentare le vendite della propria tabaccheria (aggi a parte).

Tante cose magari a VOI sembreranno ovvie. Ma un’insieme di ovvietà costruisce una strategia commerciale potente ed efficacie.

Consiglio n°3 – Cosa vendere

La vostra tabaccheria si trova sicuramente in un di queste categorie:

  • in un piccolo paese di provincia
  • in un centro storico o in un’attività di interesse storico o turistico
  • in una grossa città (capoluogo di regione o di provincia)

Premesso che tutte queste categorie hanno dei pro e dei contro, è utile capire chi è il tipo di cliente con cui dovete relazionarvi e comportarsi di conseguenza.

 

1 – Piccolo paese di provincia

Paradossalmente, questo tipo di attività presenta molti vantaggi. Chi vive in un piccolo paese ha difficoltà a recarsi nei grossi centri commerciali per acquistare beni quotidiani di consumo. Gli risulta molto più comodo recarsi nel tabaccaio sotto casa.

Consiglio perciò di vendere oltre ai classici tabacchi, gratta e vinci e servizi anche:

  • piccola cosmesi: schiume da barba, deodoranti, lamette da barba, assorbenti
  • cartoleria: quadernoni e quaderni, penne varie, gomme, block notes
  • piccole attrezzature per fai da te: tasselli, chiodi, lampadine

 

2 – Centro storico o località turistica

Ci sono vantaggi e svantaggi.

Vantaggi:

  • Grande affluenza di clienti in certi periodi dell’anno
  • Possibilità di vendere souvenir ad alto margine: Calamite, cartoline, ceramiche inerenti alla località, t-shirt e cappellini del luogo
  • Possibilità di vendere articoli turistici: al mare ciabatte, creme solari, materassini braccioli e salvagenti. In montagna guide, attrezzatura da trekking, borraccie

Svantaggi:

Stagionalità nelle località turistiche. In pochi mesi bisogna lavorare per coprire tutto l’anno.

 

3 – Periferia delle grosse città

Anche nelle periferie avete possibilità di vendere molti tipi di articoli. Alcuni esempi:

  • cartelli affittasi per agenzie immobiliari
  • accessori per telefonia
  • carta regalo e accessori affini
  • biglietti d’auguri
  • Calendari
  • portachiavi
  • Cornici per quadretti
  • bigiotteria

 

Inoltre in qualunque posto si trovi la vostra tabaccheria potete vendere

  • tutto ciò che è inerente al mondo della canapa legale (nel mercato si trovano un’infinità di articoli)
  • giocattoli. Consiglio: cercate un fornitore particolare, con articoli che non trovate dappertutto. Ce ne sono diversi, il rapporto commerciale può essere svolto anche on line
  • pelletteria. Consiglio: non vendete articoli di basso valore. Si trovano ormai ovunque. Specializzatevi in pochi articoli di buona qualità
  • profumeria. Consiglio: vedi giocattoli

 

Alcune tabaccherie si sono attrezzate anche per vendere prodotti o servizi particolari

  • Magliette personalizzate
  • Servizio duplicazione chiavi
  • Servizio stampa foto immediato da qualunque supporto
  • Prodotti alimentari tipici locali o non locali (ad esempio prodotti campani in tabaccherie nel Nord)

 


 

Perchè doversi impegnare tanto?

 

  1. Perchè darete motivi a persone diverse di entrare. Ad esempio le mamme non fumatrici e non giocatrici non vedono le tabaccherie di buon occhio
  2. Perchè vi differenziate dai vostri colleghi. Le sigarette e i gratta e vinci ce li hanno tutti. Basta un lavoro stradale davanti all’ingresso e perderete buona parte degli incassi giornalieri
  3. Perchè guadagnerete di più. Con un articolo da 10 € a margine 50% avrete lo stesso guadagno di una stecca di sigarette. In più venderete pure le sigarette

 

Trovare i fornitori è facile? NO.

Esporre bene la merce è facile? NO.

Gestire la rotazione di questi articoli è facile? NO.

Proprio per questi motivi buona parte delle tabaccherie si limita a vendere monopoli e servizi. Con i margini conosciuti

 

Volete guadagnare di più?

Fate le cose più difficili

In bocca al lupo

 

Consiglio n° 1 – La regola aurea

Consiglio n°2 – Trucchi di vendita

Consiglio n°4 – Come rendere più visibile la merce

(in lavorazione)

Consiglio n°6 – Aiutarsi con gli strumenti sul web gratuiti

(in lavorazione)

Consiglio n°5 – Come ottimizzare le forniture

(in lavorazione)